IMPARARE DAGLI ERRORI: 3 motivi per coinvolgere HR nell’analisi delle cause dei problemi QHSE

Come evitare che piccoli errori si trasformino in gravi incidenti QHSE: effettuare l’analisi delle cause e implementare le azioni correttive

 

 

Tragedie industriali che potevano e dovevano essere evitate

 

Siamo tutti a conoscenza degli effetti devastanti che alcuni incidenti QHSE come ThyssenKrupp, Seveso o Chernobyl hanno generato per alcuni lavoratori e le loro famiglie, per l’azienda stessa o per l’intera comunità.

Oggi dormiamo sonni tranquilli, certi che qualcuno ha capito il perché sono successi (analisi delle cause dei problemi QHSE) e ha fatto qualcosa per sincerarsi che nulla di tutto ciò possa accadere di nuovo (implementazione delle azioni correttive).

 

Le tragedie sono solo la punta dell’iceberg

 

Le tragedie citate sono però solo la punta di un enorme iceberg che riporta i vari gradi di gravità dei possibili eventi aziendali; per evitarli è necessario agire anche sui problemi situati sotto il livello dell’acqua come le anomalie e gli incidenti.

Manager e tecnici sono impegnati quotidianamente nell’identificazione, nell’analisi delle cause e nella risoluzione dei problemi QHSE prima che essi si trasformino in non-conformità, incidenti ambientali o infortuni sul lavoro.

 

 

La mancanza di competenze e una scarsa organizzazione aziendale possono innescare errori che si trasformano in gravi incidenti QHSE

 

 

Coinvolgere HR nell’analisi delle cause dei problemi QHSE aiuta a contrastare le carenze di natura umana

 

Troppo spesso a seguito dell’analisi delle cause dei problemi QHSE, oltre a molte insufficienze di natura tecnica, si evidenziano anche importanti carenze di natura umana inerenti le competenze o lo stato di salute delle persone e/o l’organizzazione aziendale.

 

1. Possibili lacune nell’ambito della formazione, informazione, addestramento:

  • lacune nelle competenze di natura tecnica
  • scarsa percezione dei pericoli e quindi carenze nell’analisi dei rischi
  • carenze nelle competenze di soft-skills come comunicazione, problem solving etc
  • carenze nell’addestramento specifico
  • troppa confidenza nell’esperienza acquisita
  • distrazioni, negligenze

 

2. Possibili aspetti legati alla sorveglianza sanitaria:

  • stato di salute fisica o mentale alterato a causa di stress
  • uso di alcuni farmaci
  • abuso di alcool o droghe

 

3. Possibili carenze di natura organizzativa:

  • scarse competenze gestionali
  • carenze nelle competenze di soft-skills come leadership, comunicazione, negoziazione, problem solving
  • carenze nell’organizzazione delle attività ordinarie
  • lacune nell’organizzazione delle attività straordinarie
  • mancanze nella gestione delle emergenze

 

 

Strumenti per l’analisi delle cause: il diagramma Ishikawa facilita e valorizza il coinvolgimento delle risorse umane

 

 

Tra i numerosi strumenti che sono oggi a disposizione di manager e tecnici impegnati nell’analisi delle cause dei problemi QHSE, la versione evoluta del diagramma di Ishikawa facilita e valorizza maggiormente il coinvolgimento delle risorse umane.

 

l'analisi cause con il diagramma Ishiwaka facilita e valorizza il coinvolgimento HR nell'analisi cause
L’utilizzo del DIAGRAMMA ISHIKAWA (diagramma causa effetto o diagramma 8M) aiuta il team addetto all’analisi a identificare tutte le potenziali cause del problema. Il primo passo consiste nella definizione chiara, semplice ed esaustiva del problema. Successivamente si valuta la presenza di eventuali cause all’interno di ciascuna delle otto macrocategorie: manutenzione, leadership, materiali, tecnologie, ambiente, persone, misure e metodi. E’ importante non fermasi alle cause superficiali, ma indagare in profondità per trovare le cause delle cause con l’aiuto dei 5 perché. Solo in questo modo si potrà definire un piano di azioni esaustivo che spesso richiede il coinvolgimento di molteplici attori per la completa implementazione. Con l’aiuto di SoftcareHSE – software gestione integrata qualità sicurezza ambiente – HR, professionisti QHSE e manager possono gestire in maniera snella, accurata e sempre aggiornata tutti i passi necessari per evitare il ripetersi dei problemi.

 

Esempio pratico di applicazione del diagramma Ishikawa: come si utilizza per l’analisi delle cause dei problemi QHSE e in quali ambiti è necessario il contributo HR

 

 

Attraverso un caso studio ormai familiare per i nostri lettori l’immagine sottostante mette in evidenza le macrocategorie d’analisi ove le risorse umane possono dare un importante contributo.

 

utilizzo diagramma Ishiwaka - focus intervento HR nell'analisi cause. SoftcareHSE - software gestione integrata qualità sicurezza ambiente - è il partner affidabile per la registrazione, analisi e risoluzione dei problemi QHSE.
Il team di indagine valuta le potenziali cause all’interno di ciascuna delle otto macrocategorie, coinvolgendo HR per quanto riguarda leadership e persone. Come abbiamo visto in precedenza, le carenze di natura organizzativa, le scarse competenze oppure uno stato di salute alterato possono spesso far parte delle cause di un problema QHSE. Sempre più professionisti, manager e HR scelgono di affidarsi a SoftcareHSE – software gestione integrata qualità sicurezza ambiente – per la gestione integrata QHSE compresa di formazione, sorveglianza sanitaria e modello organizzativo.

 

Sempre più HR, manager e tecnici lavorano insieme e scelgono SoftcareHSE per evitare che piccoli errori si trasformino in grandi incidenti QHSE

 

A seguito dell’analisi delle cause dei problemi QHSE sono necessari molteplici interventi correttivi in quanto raramente è solo una la causa del problema analizzato.

Il prezioso contributo delle risorse umane si traduce spesso nel colmare eventuali lacune e migliorare la gestione delle competenze e/o della sorveglianza sanitaria o agire con azioni di natura organizzativa.

Sempre più HR si affidano a SoftcareHSE – software gestione integrata qualità sicurezza ambiente – per avere una gestione snella, accurata e sempre aggiornata dei propri ambiti di competenza.

Se anche nella tua azienda la riduzione della gravità e frequenza degli incidenti QHSE fanno parte degli obiettivi strategici, consulta l’articolo Performance management: 6 passi per allineare motivazioni, competenze e contesto organizzativo con gli obiettivi strategici aziendali.

Condividi l'articolo sui social

Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Noemi Marton
Noemi Marton
Formatrice freelance per passione, abbraccio uno stile di vita semplice e consapevole. Dedico il tempo libero alla famiglia e all'orto biologico, cercando di inglobare anche gli interessi per il design, fotografia, yoga e montagna.Dopo una solida esperienza nell’ambito industriale, dal 2018 mi dedico alla promozione di comportamenti virtuosi per trasmettere il messaggio che nessuno deve pagare il pane con la propria vita. Sono specializzata attraverso master e continui corsi di aggiornamento nello sviluppo di progetti formativi e programmi di miglioramento / comunicazione che invitano a riflettere sulle conseguenze dei propri comportamenti per migliorare la cultura della salute e sicurezza sul lavoro nonché assicurazione qualità.Una lunga esperienza comune nell’aiutare manager a migliorare le condizioni HSEQ attraverso l’adozione di soluzioni smart ha dato vita nel 2019 al progetto #softcarehse #blog per il quale curo la redazione dei contenuti e la realizzazione delle infografiche.

Ti è piaciuto l'articolo?

Vuoi rimanere aggiornato riguardo tematiche di gestione aziendale con focus su salute e sicurezza sul lavoro, ambiente, assicurazione qualità, modello 231, gestione risorse umane? Seguici sulla nostra pagina di LinkedIn

Seguici su linkedin